Ammazza che Adventure.

R 1200 GS Adventure 2014, è già qui. Ed è grossa, molto grossa.

Il carro armato tedesco è già stato svelato, i vertici di Monaco hanno preferito non aspettare il Salone di Milano (tanto, chi li aspetta più i saloni?) e hanno virtualmente presentato l’attesa versione Adventure dell’ammiraglia R1200 GS. Come da previsioni e da tradizione, a un anno dalla nuova GS, è dunque arrivata la versione off road più ricca che mai. La BMW R1200GS Adventure non delude le aspettative di chi la voleva esagerata e si riconferma in cima alla lista dei desideri dei globe trotter: insomma come ci hanno abituato in BMW, a ogni edizione aumentano dimensioni e ammennicoli elettronici. Personalmente per adventurarmi da qualche parte, preferirei qualcosa di più esile e meno ridondante nelle dotazioni, ma di certo è LA moto perfetta per viaggiare.

Ti risparmio i pipponi da comunicato stampa che oggi trovi su qualsiasi sito di moto. “Ctrl+C, Ctrl+V” non è difficile da fare, son capace pur’io – sterile e inutile polemica – ma dato che sono pigro preferisco spararti la sintesi di ciò che cambia rispetto alla R 1200 GS “base”. Eccola:

sintesi BMW r1200 gs adventure 2014

 

Highlight della nuova BMW R 1200 GS Adventure:

  • Applicazione del versatile concetto della R 1200 GS con potente e caratteristico motore bicilindrico Boxer e ciclistica agile, accompagnata da un incremento della competenza nel campo off-road e dell’idoneità ad affrontare viaggi in terre lontane.
  • Aumento della massa volanica del motore e smorzatore di vibrazioni supplementare per una maggiore duttilità e una migliore guidabilità.
  • Escursione anteriore e posteriore allungate di 20 millimetri rispetto alla R 1200 GS.
  • Aumento dell’altezza da terra di 10 millimetri rispetto al modello precedente.
  • Geometria modificata del braccio longitudinale per migliorare ulteriormente la maneggevolezza.
  • Sezioni della carenatura disegnate completamente ex novo in uno stile decisamente robusto e maschile, tipico della GS Adventure.
  • Volume del serbatoio di 30 litri e autonomia comparabile a quella del modello precedente.
  • ABS, ASC e due modalità di guida di serie.
  • Tre modalità di guida supplementari fornibili come optional.
  • Sospensioni semiattive Dynamic ESA
  • (Electronic Suspension Adjustment) come optional.
  • Sella più confortevole, regolabile in inclinazione.
  • Grande parabrezza regolabile e deflettori (“flap”).
  • Larghe pedane enduro.
  • Comandi a pedale regolabili e rinforzati.
  • Robuste staffe paramotore e paraserbatoio.
  • Ampia offerta di accessori originali e di optional.
Motoreetto

Motoreetto

Nicola Andreetto, creatore di contenuti ad alto tasso motoristico. Moto blogger, autore di pubblicazioni di settore, video reporter e imperturbabile sognatore. Mi hanno dato dello Storyteller su due ruote e mi è piaciuto, per gli amici sono Motoreetto.

1 Comment

  • […] R 1200 GS Adventure e R Nine T sono già state ampiamente annunciate e mostrate in foto e video, ci aspettiamo dunque di poterle vedere da vicino e non nascondo qualche curiosità in entrambi i casi. A parte ciò, ad EICMA sono annunciate altre due nuove moto per BMW: dovrebbe trattarsi della R 1200 RT con il nuovo motore della GS e l’utilissima versione naked della supersportiva S 1000 RR, in pratica una Tuono alla tedesca. Molto probabile ci sia qualche novità in materia di scooter ed elettricità… […]

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.