Borile ritorna (e ha un piano)

Tanti ostacoli sul percorso, tante cadute, ma Umberto Borile l’artigiano delle due ruote torna sempre a testa alta. Stavolta non ne voleva sapere, ma qualcuno l’ha convinto con un bel piano: li ho incontrati per farmelo raccontare!

borile e motoreetto durante l'intervista del 11 aprile 2018

Mi fa sempre un enorme piacere incontrare Umberto Borile. Perché ci sono affezionato e perché è “un personaggio”, non nel senso di divo del cinema, ma nel senso che ha sempre la battuta pronta, diretta, che ti stende. Lui e il suo gilet di pelle, la calata padovana, le metafore contadine. Borile, uno che il politically correct non ha mai avuto bisogno di chiedersi cosa diavolo fosse. Uno a cui interessa fare delle moto belle o, perlomeno, belle… secondo lui! Poi se piacciono a qualcun altro tanto meglio. Un ragazzino che ha passato con agilità i sessanta e anziché godersi la campagna c’ha sta fissa di fare le moto che gli altri non fanno perché, in fondo in fondo, non le sanno fare. Come fai a non volergli bene a uno così?

borile mdv 300 motoreetto intervista

Lo incontro a Milano perché mi parla del suo ritorno dopo un periodo di difficoltà. L’ennesimo a dire il vero. La società che sembrava potesse portare il suo marchio nel futuro purtroppo è colassata dopo la prematura scomparsa del suo socio Carlo Bassi. E poi amarezze, tanto che Umberto dice basta, non mi interessa più. E invece un ragazzo veronese riesce a convincerlo. Si chiama Filippo Manara ed è l’amministratore delegato di Administra, società che opera prevalentemente nella gestione di flotte aziendali. L’ho conosciuto oggi assieme alla terza colonna di questa nuova impresa: Maurizio Zucchi, che si occuperà della parte commerciale.

Il resto, lo racconto in questo video e in quest’intervista. Buona visione.

#RideMore

borile mdv 300 motoreetto intervista

photo credit: Michelangelo Agostinetto

Motoreetto

Motoreetto

Nicola Andreetto, creatore di contenuti ad alto tasso motoristico. Moto blogger da 'na vita, press officer all'occorrenza, media strategist, video maker ma soprattutto imperturbabile sognatore, una volta mi hanno dato dello Storyteller su due ruote e mi è piaciuto. Gli amici mi chiamano Motoreetto, le amiche invece non mi richiamano mai.

Comments are closed.