Un appunto per il ME del futuro

La prima pagina di questi nuovi diari della moto elettrica è una sorta di “time capsule” a mi rivolgo soprattutto al me del futuro. Proviamo a cambiare abitudini anche nel goderci la moto prima che sia troppo tardi.

Ho una moto nuova in garage. Grazie alla non del tutto disinteressata complicità dei ragazzi di Zero Motorcycles, passerò i prossimi mesi in sella a una DSR. La mia intenzione è quella di riempire un diario fatto di video, nei quali ti racconto e mi racconto quello che succede e cosa comporti avere per le mani una moto elettrica. Dovrò cambiare le mie abitudini e adeguarmi ai limiti di questa moto per coglierne le potenzialità. Ho già guidato le Zero in diverse occasioni: sulle Dolomiti durante la Eco-Dolomites e poi ancora da Milano a Misano, solo per citare le più recenti. Stavolta però ho la possibilità di avere la moto con me come fosse mia a tutti gli effetti e per tutta l’estate. In autunno farò un bilancio di questa esperienza… elettrizzante (ok ok, questa me la potevo risparmiare).

Se anche tu come me sei curioso di capirne di più di questa tecnologia, continua a seguire questa serie di video e più avanti ti spiegherò anche come poter provare una moto elettrica come questa, magari seguendomi in un bel giro.

a presto,

#iDiariDellaMotoElettrica

#RideMore

 

No petrol no party? 🧐 #ridemore #zeromotorcycles #dsr #tank

Un post condiviso da Nicola Andreetto (@motoreetto) in data:

Motoreetto

Motoreetto

Nicola Andreetto, moto blogger da 'na vita, press officer all'occorrenza, media strategist, video maker ma soprattutto viaggiatore e sognatore. Mi hanno definito lo Storyteller su due ruote e forse c'hanno preso. Mi chiamano Motoreetto, perché tra me e la moto non c'è separazione.

Comments are closed.