Mototerapia a Pontinvrea: che bomba!

A Pontinvrea ieri è successo di tutto e lo spirito della Mototerapia ha invaso ogni disciplina sportiva e… non! Guardare per credere!

Il 30 luglio 2018 a Pontinvrea (in provincia di Savona) è successo di tutto. Vecchi e bambini, ragazze e ragazzi, mamme, figli, nonne, nipoti, sindaci, consiglieri, volontari e piloti tutti assieme per una giornata bestiale. L’obiettivo? Abbattere tutti i muri delle differenze, delle difficoltà, del non ci riuscirò, del non potrò mai farlo. Perché insieme si può fare qualsiasi cosa e questo è l’insegnamento più grande che stiamo apprendendo dalla Mototerapia, nome con il quale ormai ci siamo abituati a chiamare degli appuntamenti che non hanno pretese terapeutiche, ma che di certo prevedono l’uso di moto e hanno effetti benefici.

Questa volta oltre alla moto – come sempre, la crew di freestyle Motocross dei Daboot capitanati da Vanni Oddera che proprio a Pontinvrea è nato e vive – c’erano tante altre discipline come si cerca sempre più di fare in queste giornate di festa. C’era la mountain-bike con la pump track, il tandem, il calcio, il tiro a segno, la palla pugno, la beach-volley, il nuoto, il tennis, il rugby, l’equitazione e persino il go-kart!

E tutto questo grazie a tantissimi amici che hanno accolto lo spirito della Mototerapia e l’hanno portata nella propria passione, nel proprio sport o in ciò che sanno meglio fare. Tutti, ma proprio tutti a dare una mano, a dare il massimo perché insieme non ci sono ostacoli che non si possono superare.

Motoreetto

Motoreetto

Nicola Andreetto, creatore di contenuti ad alto tasso motoristico. Moto blogger da 'na vita, press officer all'occorrenza, media strategist, video maker ma soprattutto imperturbabile sognatore, una volta mi hanno dato dello Storyteller su due ruote e mi è piaciuto. Gli amici mi chiamano Motoreetto, le amiche invece non mi richiamano mai.

Comments are closed.