Buon 1 maggio a tutti, buon 1 maggio a me

È il 1 maggio e voglio ricordare tutti coloro che lavorano sulle moto e coloro che lavorano sui contenuti. Perché sì, anche questo è un lavoro.

È il 1 maggio e come ogni giorno apro “l’internet” e cerco spunti, riflessioni, scambi di battute con amici e sconosciuti. Come ogni giorno faccio un pezzettino di quello che è il mio lavoro e la mia passione: creo contenuti. È il 1 maggio e come ogni giorno ci metto le mani e ci metto la faccia. Perché credo in quello che faccio, c’ho sempre creduto anche quando commettevo e commetto degli errori. Ma a sbagliare sono io, con la mia faccia e le mie mani. A riparare, quando possibile, sono sempre io con la stessa faccia e le stesse mani. Talvolta qualcuno confonde questo mia volontà di esserci in ciò che faccio con una sorta di protagonismo morboso da selfie. Non è così. Apparire mi piace molto meno di quanto tu, amico mio, possa pensare. Apparire in ciò che faccio, per me, è porre una firma, un bollino di garanzia, un certificato di qualità. Anche negli errori è dichiararne la paternità.

Lavorare sul web non è facile. Sembra esserlo: pubblichi una foto, scrivi due cazzate e via. Chiunque c’abbia provato sa che non è così, chiunque abbia provato a creare con qualità per il web sa che raramente i numeri stanno dalla sua parte e spesso ciò che crea prende altre vie e va ad alimentare i numeri di altri. Anche per questo ci metto la faccia.

È il 1 maggio e come ogni giorno vedo spacciatori di contenuti farsi belli con il lavoro altrui. Il 1 maggio non è dedicato a voi.

Buon 1 maggio a chi – anche sul web – suda, inventa, crea, lavora.

Capi e accessori moto super scontati: scopri come averli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like
triumph bonneville t120 black prova recensione test ride di 2000 km motoreetto
Leggi

Triumph Bonneville T120 Black

Triumph Bonneville T120 Black! Bella da guardare e da guidare, grazie al bicilindrico 1200 da 105 Nm a 3.100 giri e alla ciclistica sincera. Ma va bene anche per viaggiare? è una moto “troppo tranquilla”? è noiosa? è comoda? Per rispondere ho percorso con lei 2.000 km, compreso un viaggio in Provenza e Camargue con passeggero e borse.
Leggi