Le strade mostrate agli altri – Ferro magazine 10

Su Ferro magazine 10 mi chiedo: come appaiono le strade che percorri di solito a uno straniero? Ho avuto la fortuna di sperimentarlo, e…

La Pagineetta è la mia rubrica su Ferro Magazine, ogni mese in edicola!

Come sapete, mi piace raccontare storie e quelle in cui mi imbatto grazie alla strada e alla passione per le due ruote sono sempre le più belle. Recentemente sono stato fortunato perché ho fatto amicizia con un ragazzo americano davvero tosto e con una grande sensibilità; si chiama Alex. Anche lui è appassionato di avventure su due ruote e di video, per questo ci siamo incrociati sulla rotta eterea della rete. Da un paio d’anni seguo le sue storie con interesse: il suo canale YouTube è da molti considerato uno dei migliori, se non il migliore, tra quelli che raccontano esperienze on the road. Oltre all’abilità con la telecamera, il merito è della sua bravura come viaggiatore: negli ultimi 4 anni ha fatto più di 300.000 km mettendo le ruote su almeno una cinquantina di nazioni. Tutto è iniziato dopo la laurea: ha venduto quanto poteva per finanziare la sua prima spedizione da un capo all’altro delle Americhe. Durante il viaggio ha realizzato che quello era ciò che voleva fare. Quindi, anziché fermarsi, ha continuato a viaggiare. Un paio d’anni più tardi aveva già fatto il giro del globo e il video in cui riassumeva quest’esperienza con un girotondo di immagini in “selfie” gli è valso una notevole popolarità sul web.

better ride bosch motoreetto alex chacon portrait with ducati

Qualche settimana fa Alex è venuto in Italia, così ci siamo potuti incontrare e fare un giro in moto assieme. Il tempo a disposizione è pochissimo, ma la sua richiesta è la stessa che faccio io agli amici che vado a trovare: mostrami qualcosa che per te è normale. Così afferriamo le moto e lo porto nel traffico di Milano. Gli mostro il “moto quartiere”, gli aperitivi, lo scarso rispetto tra utenti della strada in contrasto con la cortesia di modi di fare tipicamente italiani. Poi facciamo sgranchire i cavalli: lo porto sul Ticino, il Lago d’Orta, il Mottarone e il Lago Maggiore, seguendo un itinerario che qualunque motociclista lombardo conosce benone, qualcosa che per chi abita da queste parti è normale. Lui ha girato tutto il mondo, ma non ha visto questo e l’espressione di soddisfazione è inequivocabile. Aspettiamo il tramonto guardando l’orizzonte e scambiando opinioni e non posso fare a meno di pensare che più spesso dovremmo guardare alle nostre strade, ai nostri paesaggi, alla nostra gente, con gli stessi occhi di uno straniero, come chi li vede per la prima volta e, se possibile, con ancor più rispetto e gratitudine.

Se ti va di vedere il video del nostro giro in moto, clicca qui.

Ogni mese su Ferro Magazine, La Pagineetta, la rubrica di Motoreetto. Clicca qui per rileggere gli articoli pubblicati finora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like