Benelli è fallita?

Brutta notizia: il tribunale di Pesaro ha dichiarato il fallimento di Benelli. All’origine un contenzioso da 120 mila euro con WP. Ma non è ancora detta l’ultima parola!

Il tribunale di Pesaro in data 19 luglio 2016 ha dichiarato il fallimento della Benelli QJ, nominato come curatore il commercialista Vincenzo Galasso e fissato per il 26 settembre il termine per il deposito dell’ammissione allo stato passivo.

La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno. Dopo varie traversie l’azienda appariva negli ultimi tempi “in salute” grazie agli investimenti della multinazionale cinese Qianjiang Group, proprietaria dal 2005, tanto che all’ultimo EICMA si è presentata con un notevole spiegamento di forze e con molte novità, tra cui il concept del Leoncino e piccole cilindrate apprezzate dai più giovani. A quanto pare a provocare la sentenza sarebbe stato un contenzioso tra Benelli e WP, fornitore olandese di sospensioni del gruppo KTM, per una fornitura del valore di 120.000 euro non assolta. La fornitura risale al 2005 e la gestione Benelli era assolutamente al corrente di questo contenzioso tanto che la richiesta di pagamento era stata, per l’appunto, contestata.

Benelli presenterà ricorso al tribunale di Ancona, ma i tempi sono stretti.

Nella replica, Benelli sostiene di avere la liquidità necessaria ad assolvere il debito e che, anzi, avrebbe già provveduto a saldarlo benché fosse stato contestato come detto. Non è ancora detta l’ultima parola e, dunque, si può ancora sperare che le cose si sistemino. Con il debito pagato non vedo perché il tribunale di Ancona non dovrebbe accogliere l’appello.

Tuttavia la sensazione non è affatto buona: stiamo parlando di un debito di soli 120.000 euro. Un’inezia per una multinazionale cinese come Qianjiang! Come è possibile che si lasci dichiarare il fallimento per una fornitura di 11 anni fa di un valore così esiguo? Qualcosa non torna.

Sorge spontaneo il sospetto che si cerchi un pretesto per spostare la produzione, ma sarei molto felice di sbagliarmi.

ATTENZIONE! AGGIORNAMENTO 23 NOVEMBRE 2016

Buone notizie! La Corte d’Appello di Ancona ha accolto il ricorso di Benelli che esce dunque dalla procedura fallimentare. Questo quanto dichiarato in nella nota ufficiale:

“Con grande soddisfazione siamo ad informarvi che in data odierna la Corte d’Appello di Ancona ha revocato la sentenza con la quale era stato dichiarato il fallimento della società Benelli QJ srl, accogliendo il ricorso presentato dall’azienda.
Benelli coglie l’occasione per confermare il suo piano aziendale e la volontà di investire nello sviluppo e commercializzazione dei nuovi modelli, a cominciare da quelli presentati ad Eicma, tra cui Leoncino 500, TRK502, 302R e Tornado TNT, che arriveranno sul mercato nel corso del 2017”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like