Un Honda X-ADV da rally? Ho provato quello di Renato Zocchi

Si può correre in fuoristrada con un maxi-scooter? A quanto pare sì. Renato Zocchi – veterano dei rally – ha portato un Honda X-ADV 750 alla Gibraltar Race e si è preso pure il lusso di vincere in Classe 2. Abbiamo fatto un giro assieme, mi sono fatto raccontare tutto del suo X-ADV e… ovviamente ci ho fatto un giro.

Che l’Honda X-ADV 750 non sia semplicemente uno “scooterone da bauscia” ma un mezzo molto riuscito non lo scopriamo di certo oggi. Sin dalle prime prove tanti giornalisti ne hanno tessuto le lodi sorprendendosi per le sue doti non solo su asfalto ma anche su sterrato. Moto o non moto conta poco quando riesci a fare ciò che vuoi.

Andare su una bella strada bianca per raggiungere un rifugio di montagna però è una cosa, farci veramente del fuoristrada è un’altra. Vien naturale pensare che in quel caso emergano i limiti fisici di un mezzo che, semplicemente, non è progettato per affrontare l’estremo e ha una stazza non indifferente. Eppure conosco un matto che da due anni lo porta in giro a rally, endurate, cavalcate… e quel matto si chiama Renato Zocchi.

Ci siamo incontrati pochi giorni dopo la gloriosa conclusione della Gibraltar Race. Dico gloriosa perché Renato e il suo Honda X-ADV allestito da Rally non solo sono per la seconda volta finisher del moto-challenge che – ricordo – attraversa l’Europa per 7.000 km, ma si è pure preso il lusso di mettersi dietro ragazzi con la metà dei suoi anni e moto, almeno sulla carta, più specialistiche.

è infatti il vincitore di Classe 2, ovvero quella per le moto con cilindrata compresa tra 601 cc e 950 cc e in classifica generale ha ottenuto un eccellente settimo posto.

Si obietterà che la Gibraltar Race non è un vero e proprio rally, ma che il risultato è un mix di abilità di guida, regolarità, endurance e navigazione. Qualcuno ha anche ipotizzato che alle spalle del buon Renato ci fosse un’organizzazione ufficiale e, udite udite, su qualche commento su Facebook ho letto persino la sigla HRC!

Tre ferri e un gazebo, altro che team!

Se la prima obiezione è grosso modo veritiera anche se non tiene conto delle reali difficoltà e ritmi della Gibraltar Race, dove non si devono commettere errori che possono costare la gara o peggio qualche osso, la seconda è una panzana colossale: ho seguito Renato per tutta la manifestazione e posso assicurare che l’ho sempre visto prendersi cura da solo del proprio Honda X-ADV. Una cassetta di ferri nel furgone dell’amico Dominique Durussel (anche lui in gara con una Honda XR400, ne parlo su Fuel #2!) e un gazebino per le due moto. Questo è stato il grande box di Renato.

Dopo averlo visto per tanti giorni ero proprio curioso di provarlo, così quando Renato è tornato dalla Gibraltar Race ci siamo visti e abbiamo fatto un breve giro assieme. Due chiacchiere, uno spuntino e un paio di sgasate.

Il risultato è tutto in questo video, buona visione!

#RIDEMORE

Attrezzatura impiegata in questo servizio:

ISCRIVITI AL CANALE e vedi tutti i video sempre per primo!

Motoreetto

Motoreetto

Nicola Andreetto, creatore di contenuti ad alto tasso motoristico. Moto blogger, autore di pubblicazioni di settore, video reporter e imperturbabile sognatore. Mi hanno dato dello Storyteller su due ruote e mi è piaciuto, per gli amici sono Motoreetto.

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.