Lightning Strike: sarà lei superbike elettrica per tutti?

lightning strike

Lightning Motorcycles ha tolto ogni riserva sulla nuova Strike: quanto costa? Quante versioni? Quanta batteria e autonomia? Quando arriva? Numeri, da capogiro, e tutte le info qui.

Come già ti avevo anticipato qualche tempo fa (leggi qui l’articolo), la Lightning Motorcycles sta lavorando alla Strike, una superbike elettrica per tutti, ovvero con costi molto più accessibili della sua esoterica LS-218.

Se con questa hanno infranto ogni record di velocità per moto elettriche di produzione, con la Strike vogliono arrivare dritto al cuore dei motociclisti più sportivi con un prodotto più comodo da usare su strada e più abbordabile.

Oggi sono stati diramati finalmente tutti i dettagli della Lightning Strike e, come promesso, sono effettivamente dati che colpiscono.

Tre versioni: si parte da 12.998 dollari (+IVA)

Le versioni sono tre con tre capacità crescenti di batteria e quindi di autonomia.

La versione base può contare su un’unità da 10 kWh per un’autonomia indicativa di 160 km, un peso di 206 kg e un caricatore di serie da 3,3 kW con la possibilità di avere in optional a 1.500 dollari quello da 6 kW.

Stessa configurazione per la versione intermedia che però ha una batteria da 15 kWh e di conseguenza l’autonomia sale a 240 km ma anche il peso aumenta a 210 kg.

Infine c’è la versione Carbon Edition che ha una batteria da ben 20 kWh (!!!) per un’autonomia sempre indicativa di addirittura di 320 km! Tutte le sovrastrutture in fibra di carbonio per contenere il peso complessivo in 220 kg.

I prezzi sono rispettivamente di 12.998, 16.998 e 19.998 dollari che, considerando il mercato elettrico e le prestazioni promesse, non suonano affatto male! A questi però, dobbiamo già mentalmente fare lo sforzo di aggiungere le nostre tassazioni.

Una coppia mostruosa

Sono addirittura 224 Nm quelli dichiarati per la coppia massima della Strike! Il motore, raffreddato a liquido, eroga una potenza di 90 CV e una coppia massima appunto di 224 Nm a prescindere dalla versione che si sceglie.

Le prestazioni promesse dalla Lightning Strike sono quindi esaltanti e decisamente sportive anche perché il comparto ciclistico non sembra affatto male, anzi.

Spuntano sospensioni Ohlins e freni con pinze ad attacco radiale Brembo, quindi il meglio che c’è sul mercato.

Il tutto è vestito con un bell’abitino attillato sul quale, assicurano, è stato fatto un attento studio aerodinamico. La stretta parentela con la LS-218 si vede nel design e si dovrebbe percepire anche nella tecnica, a detta degli americani.

Tre modalità di ricarica

Un aspetto molto interessante della Lightning Strike è la possibilità di avere tre modalità di ricarica:

  • Livello 1: ricarica notturna alla presa domestica
  • Livello 2: 2-3 ore alle colonnine pubbliche
  • Livello 3: 35 minuti con DC-Fast

Come anticipato, la Strike esce di primo equipaggiamento con le prime due modalità, mentre la terza è disponibile con un sovrapprezzo di 1.500 dollari per la Standard e la Mid Range, mentre è di serie sulla Carbon Edition.

Quando arriva la Strike?

Le consegne delle prime Lightning Strike negli Stati Uniti sono previste per il prossimo luglio mentre entro fine anno conosceremo i piani di esportazione di Lightning Motorcycles. Personalmente inutile che ti dica che sto già sbavando all’idea di provarla.

#RIDEMORE

Motoreetto

Motoreetto

Nicola Andreetto, creatore di contenuti ad alto tasso motoristico. Moto blogger, autore di pubblicazioni di settore, video reporter e imperturbabile sognatore. Mi hanno dato dello Storyteller su due ruote e mi è piaciuto, per gli amici sono Motoreetto.

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.