Tacita, il rally silenzioso

Tacita è un progetto “fun” totalmente sostenibile e made in Italy: ad EICMA 2013 ho intervistato il suo ideatore Pierpaolo Rigo.

 

La filosofia di Tacita è semplice da capire quanto da condividere: divertiamoci in moto, facciamo il cross e l’enduro, ma facciamolo in silenzio e inquinando il meno possibile sia durante la pratica sia nel resto del nostro tempo.

Pierpaolo Rigo è per prima cosa un appassionato di fuoristrada, rally e non per ultimo di sostenibilità ambientale. L’ho incontrato durante EICMA 2013, al debutto commerciale del suo ambizioso progetto Tacita, e mi ha raccontato con spontaneità e semplicità le sue idee e le sue nuove moto, contraddistinte dalla sigla T-Race.
Tacita era il nome della dea del silenzio e già questo lascia intendere molto dello spirito che ha mosso Pierpaolo e il suo staff valdostano nel creare tre moto enduro elettriche, una linea di abbigliamento “bio” e un carrello che, grazie ai pannelli solari, diventa generatore di corrente per ricaricare le moto stesse e la casa. T-Race, T-Wear e T-Station ai quali si affiancano i T-Tour, per scoprire la bellezza di cavalcare il silenzio.

Quello di Tacita è dunque un piccolo microcosmo, o potrei dire ecosistema, del tutto autonomo.

Cosa che forse sorprende ancora di più, di questi tempi, è che tutto ciò che è marchiato Tacita è Made In Italy. Dalle magliette in cotone bio all’abbigliamento tecnico, dal motore elettrico al telaio alla componentistica, tutta di prim’ordine.
A partire dalla prossima primavera inizieranno le consegne di questo nuovo gioiellino e non posso che augurare un in bocca al lupo.

Motoreetto

Motoreetto

Nicola Andreetto, creatore di contenuti ad alto tasso motoristico. Moto blogger, autore di pubblicazioni di settore, video reporter e imperturbabile sognatore. Mi hanno dato dello Storyteller su due ruote e mi è piaciuto, per gli amici sono Motoreetto.

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.