Ho provato la Benelli Leoncino Trail 500

Ho guidato per 1000 km la versione “tuttoterreno” della scrambler “tuttofare” di Benelli: andiamo a vedere cosa mi piace e cosa non mi piace, come è fatta e come si guida

La mia recensione della Benelli Leoncino Trail 500, una moto che piace a molti e che si adatta un po’ a tutti nello spirito scrambler. In questo video analizzo caratteristiche, pregi e difetti dopo aver percorso con lei un migliaio di chilometri.

benelli leoncino trail motoreetto la prova sulla panoramica zegna e su sterrato

Scheda tecnica BENELLI LEONCINO TRAIL 500:

  • Motore: 2 cilindri in linea, 4 tempi, raffreddamento a liquido, doppio asse a camme in testa, 4 valvole per cilindro
  • Cilindrata: 500cc
  • Potenza max: 35 KW (47,6 CV) a 8500 RPM
  • Coppia max: 46 Nm (4,6 kgm) @ 6000 rpm
  • Cambio: 6 velocità
  • Trasmissione finale: catena
  • Sospensione anteriore: Forcella upside-down con steli ø 50 mm regolabile nel freno in estensione, 135mm
  • Sospensione posteriore: Forcellone oscillante con mono ammortizzatore laterale regolabile nel precarico molla e freno estensione, 138 mm
  • Freno anteriore: Doppio disco ø320 mm con pinza flottante 2 pistoncini e ABS
  • Freno posteriore: Disco singolo ø260 mm con pinza flottante singolo pistoncino e ABS
  • Peso: 207kg
  • Altezza Sella: 835 mm
  • Pneumatici: 110/80 R19 e 150/70 R17
  • Serbatoio: 12.7 LT
  • Prezzo: 5.990 euro

Cosa mi piace?

  • il concetto di moto semplice, economica, tuttofare
  • il motore è pronto e piacevole ed ha pure una bella tonalità di scarico
  • un buon pacchetto ad un prezzo invitante

Cosa non mi piace?

  • sella troppo, troppo, troppo rigida
  • sospensioni che non assorbono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like