Honda Africa Twin 2016!! Eccola finalmente!

Honda Africa Twin 2016: già mi salgono le palpitazioni, si azzera la salivazione… Da quanto tempo la aspettavamo? Ora possiamo sapere tutto su di lei!

Finalmente è arrivata e la finiremo con supposizioni, illazioni, ipotesi strampalate. Questa è la nuova Honda Africa Twin 2016. E a me fa già un gran sangue.

Honda Africa Twin 2016 crf1000l motoreetto 06
Honda CRF1000L Africa Twin 2016

La cara vecchia AT – come la chiamano gli adepti – mancava a tutti, non solo a chi l’ha posseduto e a chi avrebbe voluto averne una, mancava proprio a tutti perché considerata una delle moto meglio riuscite della storia.

L’Africa Twin è tornata!!!

Honda CRF1000L Africa Twin 2016
Honda CRF1000L Africa Twin 2016

Poco importa se il bicilindrico non è a V ma è un parallelo frontemarcia e poco importa se sparisce dunque per sempre quella sigla XLV per fare largo alla più sportiva CRF1000L. Questo è il suo vero nome. Hanno provato a chiamarla “True Adventure” ma c’era poco da fare, il popolo voleva l’Africa Twin e così è stato.

Honda CRF1000L Africa Twin 2016
Honda CRF1000L Africa Twin 2016

Per prima cosa guardo le foto e devo dire che mi sembra molto bella e molto meglio del prototipo True Adventure appunto presentato lo scorso EICMA. Anzi da questi scatti mi pare proprio una figata totale.

E perché io, da storico possessore Honda piuttosto critico in genere con il design Honda degli ultimi anni, dica OGGI al primo colpo di una Honda una cosa del genere, significa che proprio mi ha conquistato. Esteticamente sono davvero pochi i dettagli che non mi entusiasmano e tra questi al momento citerei soltanto lo scarico. Un problema direi marginale facilmente… sostituibile.

Honda Africa Twin 2016 crf1000l motoreetto 07
Honda CRF1000L Africa Twin 2016

Passiamo alle cose che contano: peso dichiarato di soli 208 kg, 95 CV e 98 Nm di coppia e, cito il comunicato, “un’erogazione di potenza e coppia forte e lineare, con una grande prontezza di risposta su tutto l’arco di giri, accompagnata da un rombo di scarico cupo e profondo che diventa esaltante al salire di giri“. Si preannuncia come perfetto per i lunghi viaggi, con coppia e fluidità. Si tratta di un bicilindrico parallelo con testata Unicam che dovrebbe fare la sua porca figura anche in fuoristrada. Di certo quello che si capisce già da foto e scheda tecnica è che la nuova Africa Twin 2016 va a inserirsi in quello spazio di mercato ancora non del tutto coperto, ovvero quello delle avventuriere vere, leggere e maneggevoli ma allo stesso tempo sufficientemente potenti. Parlo di Triumph Tiger 800 e BMW F800 GS, che in entrambe i casi soffriranno un deficit di potenza, mentre per le big ADV, le 1200 ci sarà da patire un peso e un’agilità maggiori.

Honda CRF1000L Africa Twin 2016
Honda CRF1000L Africa Twin 2016

Ci saranno 3 versioni: Standard (senza alcun ausilio elettronico), ABS e DCT-ABS ovvero con cambio sequenziale a doppia frizione (ma senza leva frizione…) con funzionalità off-road, controllo di trazione HSTC multilivello e ABS disinseribile. Si tratta del terzo step evolutivo del cambio sequenziale Honda in questo caso realizzato per essere efficace anche nel controllo della moto in fuoristrada e sui terreni difficili, con tanto di sensore di inclinazione per capire il momento migliore per cambiare. Ovvio che la chiccheria tecnica non entusiasmi sulla carta gli enduristi puri e gli storici dell’Africa Twin, ma concediamoci almeno il beneficio di metterlo alla prova prima di escluderlo.

Quattro invece le colorazioni: CRF Rally, Tricolour, Silver, Black, tutte con gruppi ottici a LED.

Il prezzo della nuova Honda Africa Twin 2016 parte da Euro 12.400 f.c. per la Standard, mentre non so ancora i prezzi degli altri allestimenti. Onestamente speravo partisse un pochino più bassa, ma c’è da dire che in assoluto la richiesta non è esagerata e – purtroppo per noi – in linea con il mercato.

honda africa twin 2016 scheda tecnica spec

Mi sembra estremamente compatta nella zona del serbatoio e questo sicuramente sarà un vantaggio nella guida in off road, e la sella abbastanza scavata e inserita nella moto per un adeguato comfort su strada.

Ovviamente sono tutte supposizioni, per saperlo davvero bisognerà aspettare ancora un po’. Arriverà in concessionaria a fine anno e poco prima inizieranno i test per la stampa ai quali sono pronto a fare carte false pur di partecipare: aiutami twittandolo a @hondaitaliamoto o semplicemente condividendo questo articolo con tutti i tuoi amici! Grazie 😉

Nel frattempo vado a preparare psicologicamente la mia Transalp al trauma…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like
triumph bonneville t120 black prova recensione test ride di 2000 km motoreetto
Leggi

Triumph Bonneville T120 Black

Triumph Bonneville T120 Black! Bella da guardare e da guidare, grazie al bicilindrico 1200 da 105 Nm a 3.100 giri e alla ciclistica sincera. Ma va bene anche per viaggiare? è una moto “troppo tranquilla”? è noiosa? è comoda? Per rispondere ho percorso con lei 2.000 km, compreso un viaggio in Provenza e Camargue con passeggero e borse.
Leggi