The perfect ride

Come sarebbe “the perfect ride”? La risposta ce la offre la TAC, ente australiano per la sicurezza stradale, noto per le sue campagne video. Anche in questo caso è da guardare.

The perfect ride è il titolo della nuova campagna di TAC – Transport Accident Commission – dello stato australiano di Victoria, quello di Melbourne per intenderci.

tac perfect ride La campagna si snoda sulle vicende di un trio di motociclisti “della domenica” che fanno turismo ricreazionale per le splendide strade dello stato australiano. Il fulcro della campagna è il video spot che vedi qui sopra, lo spot televisivo con cui la TAC richiama l’attenzione sulla problematica della sicurezza stradale dei motociclisti e sul suo programma denominato Spokes, vera e propria community attiva sull’argomento. Oltre allo spot – efficace a mio avviso per messaggio e pulizia formale – la campagna si articola su altri video tutorial, nei quali i tre amici mostrano la loro vita di motociclisti della domenica virtuosi e dispensano consigli su come fare in modo che tutti possano avere la propria perfect ride.

Il messaggio, il tono, lo stile non è mai pesante. Ciò che emerge è, come sempre nelle campagne TAC, che il primo passo lo debbe fare il motociclista nel prendere consapevolezza della propria situazione e dei propri mezzi. Non c’è demonizzazione gratuita della velocità, essa viene indicata come uno dei fattori in campo, il primo che il motociclista è in grado di controllare.

Gli altri fattori? Beh basta guardare il video per capire che non tutto dipende dal povero motociclista! Non c’è ipocrisia, come invece avviene nelle campagne italiane sulla sicurezza stradale. Il problema non è la moto, e tutti possono fare un passo avanti per far sì che sia possibile vivere nella maniera più sicura questa passione.

La TAC già in passato si è fatta conoscere per le sue campagne forti e ben concepite. Questa volta è andata oltre con una pulizia che a mio avviso è da ammirare: il messaggio c’è forte e chiaro, non ci sono scene splatter. Si rivolge ai motociclisti, certo, ma non solo.

Per lo splendido stato di Victoria, la sicurezza della popolazione a due ruote non è un problema secondario. I motociclisti sono numerosi e più dell’80% di loro usa la moto a scopo ricreazionale durante il sabato o la domenica. Alle 4 del pomeriggio dei giorni di weekend si registrano il maggior numero di emergenze ospedaliere, non ci vuole molto a capire che i due elementi sono collegati.

La campagna “the perfect ride” si concentra su 5 fattori sui quali tutti possono intervenire senza sacrifici, ma soltanto aumentando la propria consapevolezza, al fine di ridurre i rischi:

  1. Velocità
  2. Piega
  3. Posizione di guida
  4. Superficie stradale
  5. Gli altri utenti

Lo scopo di “the perfect ride” e di TAC non è quella di terrorizzare o demonizzare, ma è quella di educare. Utenti della strada più consapevoli sono utenti della strada più sicuri. Ci vuole tanto a capirlo in Italia?

Per approfondimenti visita il sito www.spokes.com.au

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like