Torino, fuga in città con Askoll eS3

Estate tempo di fuga in città! Continuano i miei “raid” cittadini in sella ad Askoll eS3 evo alla scoperta delle nostre città: questa volta la protagonista è la regale Torino

IN COLLABORAZIONE CON ASKOLL

L’arrivo dell’estate torrida non ha scalfito la mia voglia di scoprire e conoscere meglio le nostre splendide città. Anzi! Proprio per il fatto che d’estate generalmente dalle città si scappa, io sono ancora più motivato a fare una Fuga In Città delle mie. Obiettivo: Torino!

torino askoll motoreetto a superga con scooter elettrico

Torino la nobile

Dopo aver visitato e scoperto Vicenza (e il baccalà!), ho deciso di puntare ad ovest verso la prima capitale del Regno d’Italia: Torino. Il capoluogo piemontese, con i suoi duemila anni di storia, è una città ricca di fascino e ha infiniti motivi per essere visitata. Sono celebri i suoi musei oltre che i suoi palazzi e, perché no, anche i suoi trascorsi industriali. Qui si è motorizzata l’Italia e specie a chi come noi è appassionato di motori, Torino ha molto da raccontare.

Ma Torino è anche la città dei caffè signorili e delle piazze, ho perciò deciso di passare una giornata – complice la temperatura che invitava all’ozio – proprio a zonzo tra questi: piazze e caffè, come un nobile d’altri tempi.

Per muovermi agile e veloce senza emettere un microgrammo di CO2, ho preso anche questa volta l’Askoll eS3 Evo, scooter 100% elettrico e Made In Italy, del quale ti ho già parlato in questo video.

torino askoll motoreetto fuga in città dettaglio es3 evo

In giro per Torino: cosa vedere e dove andare

Quando ce n’è la possibilità mi piace far iniziare i miei itinerari nei punti più panoramici, per avere una vista d’insieme della città prima di tuffarmici dentro. Nel caso di Torino la risposta a questa esigenza pare fin troppo ovvia: Superga.

Sulla collina di Superga sorge la splendida basilica e si può godere di una bella vista su Torino. Da qui si può facilmente scendere ed entrare in città dalla Chiesa della Gran Madre. Sempre qui vicino c’è anche il Monte dei Capuccini, dove sorge un’altra bellissima chiesa e dal quale si ha una vista ancora più vicina della città. Perciò se hai tempo fai questa piccola deviazione. Poi attraversa il ponte Vittorio Emanuele I ed entra nella Piazza di Vittorio Veneto, luogo ideale per gli incontri e per iniziare la vera visita della città.

Per il resto non hai bisogno di un itinerario da seguire, ti bastano dei punti di riferimento, eccoli.

Vai a prenderti un Bicerin, meglio se proprio dai detentori della ricetta originale da trecento anni in piazza della Consolata. Altrimenti – o subito dopo – prenditi un bel gelato alla gianduja in una delle tante squisite e storiche gelaterie come la Fiorio proprio davanti a Palazzo Madama. Dato che ci sei fai un giro sotto i portici di via Pietro Micca o via Roma oppure semplicemente prendi il tuo scooter elettrico e gira senza sosta tra le tante piazzette. Ognuna sa raccontarti qualcosa di diverso di questa Torino. Non puoi non andare in Piazza San Carlo. Qui il caffè è da veri privilegiati (6 euro per uno shakerato!) ma si è ripagati dall’atmosfera che ci fa sentire come nobili d’altri tempi.

Prima di tornare a casa, fatti un giro in via Monferrato all’ora dell’aperitivo. Questo è il nuovo ritrovo serale dei giovani torinesi. Oppure puoi puntare sui “sempreverdi” Murazzi.

Spero che questo video e questi pochi consigli ti siano piaciuti o che ti possano tornare utili nella tua prossima visita a Torino. Ci vediamo presto con un’altra viziosa Fuga In Città, sempre silenziosa e sempre senza emettere CO2 grazie agli scooter elettrici progettati e costruiti in Italia da Askoll.

Sono convinto che un motociclista informato sia un motociclista più consapevole e nel suo piccolo agirà per un mondo migliore. Per questo gli articoli e i video che pubblico su Motoreetto.it sono accessibili a tutti e senza banner pubblicitari perché l’informazione dev’essere aperta e condivisa.
Lo sto facendo in maniera indipendente e a permetterlo sono le persone che hanno deciso di entrare nel mio CLAN.
Sarebbe fantastico se valutassi anche tu di farne parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like