V-Strom 650 XT, giorno 5: la prova della passeggera

Per la V-Strom 650 XT arriva uno dei momenti più delicati della settimana: il confronto con la severa compagna di viaggio.

v-strom 650 xt suzuki passeggero posizione test motoreettoViaggiare da soli è magnifico e fantastico per la propria autostima, ma anche condividere le esperienze uniche del viaggio con una persona importante lo sono. Ecco perché ho invitato la mia consueta compagna di viaggio Chiara a testare la porzione posteriore del sellone della V-Strom 650 XT: se va bene a lei, significa che supera anche l’ultima prova e i prossimi due giorni ce la spassiamo.

La nostra “tester” prova a salire prima senza usare la pedana come trampolino, ma poi decide che, dopotutto, quello rimane il metodo più comodo. Sì la sella è un po’ alta, ma non è difficile da raggiungere. Una volta in posizione, lo spazio è più che soddisfacente: la V-Strom 650 XT non è una moto di grandi dimensioni, tuttavia sella e pedane sono ben dimensionate per affrontare anche una lunga permanenza in sella. Le maniglie del passeggero sono ben posizionate e hanno una finitura che potremmo impropriamente definire “antiscivolo”, tuttavia il loro essere concave nel lato interno le rende meno comodo da afferrare di quanto potrebbero essere.

Posizione e protezione aerodinamica una volta in marcia lasciano più che soddisfatta la nostra tester che approva la V-Strom 650 con un’unica piccola lamentela: durante le ripartenze il motore ha un leggero on/off che fa sbattere i caschi l’uno contro l’altro. Ci vuole un po’ di abitudine e di adominali pronti, non è poi la fine del mondo. Dal punto di vista dinamico, la guida non cambia molto con passeggero e a pieno carico, si percepisce soltanto un alleggerimento all’avantreno che invita una maggiore prudenza nelle impostazioni delle curve. Direi assolutamente nulla di anormale: V-Strom 650 approvata, anche dalla passeggera!

v-strom 650 xt suzuki test ride passeggero approved

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like
triumph bonneville t120 black prova recensione test ride di 2000 km motoreetto
Leggi

Triumph Bonneville T120 Black

Triumph Bonneville T120 Black! Bella da guardare e da guidare, grazie al bicilindrico 1200 da 105 Nm a 3.100 giri e alla ciclistica sincera. Ma va bene anche per viaggiare? è una moto “troppo tranquilla”? è noiosa? è comoda? Per rispondere ho percorso con lei 2.000 km, compreso un viaggio in Provenza e Camargue con passeggero e borse.
Leggi