In moto sulla Romantische Strasse, itinerario

romantische strasse la via romantica itinerario di motoreetto

Per chi abita nel nord Italia, la Baviera con la sua Romantische Strasse è raggiungibile anche in un week-end. Questo l’itinerario più semplice che ho seguito.

Quando andare in moto sulla Romantische Strasse?

Il periodo ideale è quello tra maggio e luglio, quando il cielo azzurro e le nuvole bianche ci rammentano il motivo della bandiera bavarese. Di fatto basta controllare le previsioni e – a meno che non si voglia beccare neve attraversando le Alpi – non ci sono controindicazioni. Un’acquazzone anche nella bella stagione non è cosa rara.

Con quale moto andare?

La Romantische Strasse in sé è percorribile con soddisfazione con qualsiasi tipo di moto essendo una strada facilissima, con lunghi tratti dritti e dolci saliscendi. Va considerata piuttosto la trasferta dall’Italia alla Baviera che inizia a richiedere una moto abbastanza comoda o… molto spirito di sacrificio. Personalmente la consiglio a chi ha moto stradali o un’enduro stradale. Ad esempio io ho usato una Yamaha FJR 1300.

Strade e distanze

Nell’itinerario dall’Italia, a meno che non si abbia parecchio tempo a disposizione, è piuttosto obbligatorio percorrere dei lunghi tratti autostradali prima di concedersi qualche lusso alpino come il consigliatissimo Passo del San Bernardino.

Una volta in Baviera la strada è perfettamente asfaltata. Da Fussen ad Augsburg sono poco più di 100 km scorrevoli.

Al ritorno un’ottima variante è quella di deviare a Spluga e fare il Passo dello Spluga. Bisogna però accertarsi che sia aperto e tenere conto del tempo in più che sarà necessario per scendere dalla Val Chiavenna.

Cosa vedere?

L’itinerario in breve

Scorriamo veloci verso nord e passiamo il confine svizzero. Qui serve la vignetta e anche attenzione ai controlli di velocità visti i limiti che in alcuni punti hanno del ridicolo. All’andata o al ritorno, consiglio di passare per il Passo del San Bernardino anziché fare il tunnel. Ci si mette ovviamente molto più tempo, ma ne vale la pena specie se la giornata è soleggiata. Dopo il Liechtenstein si entra in Austria per un breve tratto sul Lago di Costanza prima di entrare in Germania. Qui, complice la pioggia e qualche errore di navigazione, ho seguito una piacevole strada in mezzo alla campagna con la quale ho perso un po’ di tempo ma guadagnato un po’ di sorriso malgrado l’umidità. Il giorno dopo mi sono goduto Fussen e i castelli con il sole. Poi sono partito per Augsburg con la calma di chi si vuole gustare il paesaggio. La città al sabato sera è vivace. Un bel giretto in centro e poi, domenica mattina, una bella passeggiata a scuoriosare il centro e la Fuggerei. Poi di nuovo in sella per la lunga via del ritorno.

Se vuoi approfondire la mia esperienza sulla Romantische Strasse ti consiglio l’articolo di approfondimento e il video reportage:

#RIDEMORE

Motoreetto

Motoreetto

Nicola Andreetto, creatore di contenuti ad alto tasso motoristico. Moto blogger, autore di pubblicazioni di settore, video reporter e imperturbabile sognatore. Mi hanno dato dello Storyteller su due ruote e mi è piaciuto, per gli amici sono Motoreetto.

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.