Perché InMoto mi ha intervistato?

intervista a motoreetto su inmoto di dicembre 2018

C’è una domanda ricorrente da quando ho lasciato un lavoro rispettabile per seguire il mio blog ed è “Sì, ma… tu che lavoro fai?”. Me l’ha chiesto anche InMoto e la risposta la trovi sul numero di dicembre.

Essere intervistati da una rivista dà sempre un certo lustro e InMoto è una signora rivista nel panorama dei magazine motociclistici, una testata tra le più storiche e autorevoli.

Perciò quando mi hanno contattato per una rapida intervista su di me e su quello che faccio… beh mi sono gasato, no?

Per una volta tanto non sono stato io a fare le domande, ma ho dovuto dare delle risposte. In particolare al quesito che mi viene sempre posto quando racconto che “sì, faccio questo per vivere” e “sì, sono in proprio, ho lasciato il mio lavoro da dipendente (con contratto indeterminato se proprio ci tieni a saperlo) per fare questo”. Sì ma cos’è che faccio esattamente?

Ho provato a rispondere alla domanda “Che lavoro fai?” ma non solo a quella. Le risposte le trovi a pagina 191 del numero di dicembre di InMoto, uscito in edicola proprio durante EICMA.

Ringrazio la redazione di InMoto e in particolare Diego D’Andrea.

Buona lettura e…

#RIDEMORE

Motoreetto

Motoreetto

Nicola Andreetto, creatore di contenuti ad alto tasso motoristico. Moto blogger da 'na vita, press officer all'occorrenza, media strategist, video maker ma soprattutto imperturbabile sognatore, una volta mi hanno dato dello Storyteller su due ruote e mi è piaciuto. Gli amici mi chiamano Motoreetto, le amiche invece non mi richiamano mai.

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.