Zero Motorcycles lancia la nuova gamma 2016. Eccola in anteprima!

zero motorcycles new 2016 range motoreetto cover

Zero Motorcycles si prepara a un anno importante con due nuovi modelli e un incremento delle prestazioni e dell’autonomia e con tempi di ricarica più rapidi. Ti riassumo le novità 2016.

Zero Motorcycles (www.zeromotorcycles.com) mi ha inviato la cartella stampa che annuncia importanti novità per il 2016, decimo anniversario della nascita. Ok – ho pensato – tutti dicono così, ma appena ho visto di cosa si trattava ho capito che non sono soltanto leggere modifiche, bensì c’è dell’altro e riguarda più la sostanza che l’estetica: la Zero Motorcycles si sta preparando a fare il grande salto (o forse lo ha già fatto?), ad uscire dalla super nicchia, a diventare un marchio globale di motociclette. E questo, ovviamente, mi fa piacere. Non solo perché faccio sempre il tifo per le nuove coraggiose realtà, ma perché da quando ho provato la Zero Motorcycles SR (a proposito QUI trovi il mio video test) ho cambiato punto di vista sulle moto elettriche. Potremmo discutere per ore sul fatto che siano o meno il futuro del motociclismo e della mobilità in generale, ma ora non è questo il punto. Il dato di fatto è che oggi le Zero Motorcycles rappresentano un’alternativa percorribile. Ma passiamo alle novità!

Nel frattempo ti chiedo solo un favore che non ti costa nulla, solo il tempo di un click: se ti piace questo articolo… Clicca e Condividi!!

Zero-motorcycles-range-2016

zero motorcycles range gamma 2016Le novità di Zero Motorcycles per il 2016 sono tante e meritano sicuramente un trattazione più dettagliata, per ora cercherò di offrire una panoramica, ma riprometto che tornerò sui singoli modelli con maggior dovizia di particolari. Credo che lo schemino qui a sinistra ti aiuti a orientarti più di mille discorsi. Iniziamo dai nuovi modelli: sono due e pensati per esigenze completamente diverse. Il primo si chiama Zero FXS ed è sostanzialmente una supermotard che come biglietto da visita ha 95 Nm di coppia (ti ricordo costante) su di un peso di appena 140 kg. La base di partenza, come si intuisce, è la già nota FX che viene completamente rivista per offrire maggiore reattività tra le curve e soprattutto nel misto stretto anche grazie a una dotazione più sportiva come ad esempio gli pneumatici Pirelli Diablo Rosso II. Così, a occhio, si preannuncia come uno degli affari più divertenti tu possa guidare – io spero di poterlo fare presto 🙂 – e viene proposta a un prezzo interessante, il più basso della gamma Zero: 10.390 euro.

La seconda novità – e più in linea con le mie esigenze di aspirante globe trotter – è la Zero DSR che, come si intuisce dal nome, deriva invece dalla DS, ovvero la Dual Sport quella più versatile della gamma, e ne incrementa le prestazioni e l’orientamento turistico. Crescono le prestazioni (la coppia passa addirittura da 92 a 144 Nm e i cavalli da 54 a 67) e l’efficienza del motore Z-Force a magneti permanenti.

A proposito di motore! Anche qui abbiamo una grossa novità che, però, non si vede: il cuore del propulsore Z-Force che anima tutte le Zero è stato riprogettato e ora i tecnici californiani ci promettono:

  • Maggiore potenza erogata in modo più efficiente
  • Raffreddamento più rapido
  • Maggiore capacità termica, con prestazioni sensibilmente migliorate in condizioni di guida estreme e velocità sostenute più elevate. Lo troviamo sui seguenti modelli 2016: Zero DSR, Zero SR, Zero FXS, Zero S ZF13.0 e Zero DS ZF13.0. Tutto chiaro?

Altra novità importante riguarda l’autonomia del pacco batterie con il nuovo ZF13.0 che, grazie a una nuova chimica delle celle di litio (non chiedetemi che significa) offre un aumento dei chilometri percorribili con una ricarica. Inoltre è disponibile per tutte l’accessorio Charge Tank che triplica di fatto la velocità di ricarica a patto di essere in presenza di una stazione di ricarica pubblica di secondo livello. Grazie a questa combinazione il pacco batteria ZF9.8 ora si può ricaricare del 95% in due ore circa e il nuovo ZF13.0 in 3 ore.

La gamma 2016 di Zero Motorcycles, però, non si espande soltanto “verso l’alto”, ma anche verso il basso soprattutto grazie a un prezzo più abbordabile per la Zero S, la entry level tra le stradali, che offre comunque prestazioni interessanti e adatte in particolare al commuting urbano, al prezzo di 12.800 euro.

Confermata infine la garanzia per le batterie di ben 5 anni o 80.000 km.

Motoreetto

Motoreetto

Nicola Andreetto, creatore di contenuti ad alto tasso motoristico. Moto blogger, autore di pubblicazioni di settore, video reporter e imperturbabile sognatore. Mi hanno dato dello Storyteller su due ruote e mi è piaciuto, per gli amici sono Motoreetto.

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.