Coronavirus: non andiamo in moto, rimaniamo a casa!

Non andare in moto è un piccolo sacrificio che può fare la differenza in un momento difficile: diamo gas responsabilmente e non usciamo di casa!

Tutti parlano del Coronavirus e vorrei tanto farne a meno. Le nuove norme restrittive e ciò che vedo intorno a me, però, mi spingono a fare un appello a tutti gli amici motociclisti e non: per favore, rimaniamo a casa.

La situazione è molto più seria di quanto l’abbiamo considerata finora. Per primo ammetto di essere stato ottimista se non superficiale sulla questione, ma ora non si può più scherzare. L’infografica qui sotto mi è stata segnalata da un amico che vive in Cina ed è tratta dalla applicazione Shangai Shine che monitora l’andamento dell’epidemia. Fotografa la situazione a stamattina (9 marzo 2020) e direi che è piuttosto esplicativa.

La rapidità del contagio in Italia è dovuto al nostro atteggiamento e alla nostra “scarsa propensione” ad accettare norme restrittive. Dobbiamo impegnarci tutti ed essere tutti responsabili.

Torneremo a goderci le nostre moto e i nostri viaggi, ma per farlo il prima possibile dobbiamo ora fare un piccolo sacrificio e chiuderci in casa, uscire solo se necessario.

Non solo per il pericolo di contagio: anche un piccolo incidente in moto in questo momento andrebbe a caricare ulteriormente un sistema sanitario in difficoltà che si trova ad affrontare la più grande emergenza dal Dopoguerra.

Diamo gas responsabilmente, vi prego!

1 comment
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like
triumph bonneville t120 black prova recensione test ride di 2000 km motoreetto
Leggi

Triumph Bonneville T120 Black

Triumph Bonneville T120 Black! Bella da guardare e da guidare, grazie al bicilindrico 1200 da 105 Nm a 3.100 giri e alla ciclistica sincera. Ma va bene anche per viaggiare? è una moto “troppo tranquilla”? è noiosa? è comoda? Per rispondere ho percorso con lei 2.000 km, compreso un viaggio in Provenza e Camargue con passeggero e borse.
Leggi