La moto elettrica è costosa?

moto elettrica costosa

La moto elettrica ha in genere un prezzo molto impegnativo e questo scoraggia anche i più attenti all’ambiente. Ma è veramente costosa? Facciamo due conti.

Vorrei iniziare questo post fornendo subito la mia risposta alla domanda: le moto elettriche sono costose, ma non sono care. Confuso?

Ciò che intendo è che il prezzo è elevato se confrontato con le moto endotermiche, ma viene bilanciato da un’economia d’esercizio inarrivabile per una moto tradizionale.

Vero è che quando leggiamo i listini ci vengono dei mancamenti e questo è dovuto soprattutto alla loro scarsa diffusione, al fatto che si tratta di tecnologia ancora poco comune. Anche all’inizio del motorismo era così se ben ricordi. Le Case che costruiscono moto elettriche si contano sulle dita di una mano, ma la situazione è destinata a cambiare rapidamente nei prossimi anni.

L’incremento di auto elettriche porterà a un abbassamento dei costi (sta già succedendo) anche per le moto. In ogni caso l’industria ci vuole guadagnare e nessuno farà beneficenza, ovvio, ma ci sarà più competizione e quando un mercato si anima i prezzi si abbassano.

Addio manutenzione

Inoltre è bene ricordare che la moto elettrica ha una manutenzione pressoché nulla, non ci sono elementi che si usurano, oli lubrificanti, guarnizioni… Su molte non c’è neppure la catena! E come diceva Henry Ford “tutto ciò che non c’è non si può rompere”.

Cambi le gomme e le pasticche dei freni, la trasmissione finale ogni 30.000 km e questo è tutto.

Niente bollo e niente salasso dal benzinaio

Facendo i conti spicci, nei primi 5.000 km che ho fatto in sella alla Zero DSR ho risparmiato, solo di carburante, circa 500 euro rispetto alla mia KTM 990 Adventure. Il risparmio andrà via via aumentando perché non c’è catena da ingrassare o cambi d’olio da fare.

Ci sono poi dei vantaggi fiscali: il bollo non si paga, non hai limitazioni alle aree urbane o blocchi del traffico e in questo momento sono in corso importanti incentivi statali sull’acquisto.

Fare i conti alla lunga

Facendo dunque i conti ad esempio su cinque anni si scopre che la moto elettrica è già oggi più conveniente di quanto si pensi, mi riferisco in particolare a quei modelli che stanno al di sotto dei ventimila euro come la moto che sto usando io. Il listino rimane salatissimo, ma non si può dire che sia cara.

#RIDEMORE

Motoreetto

Motoreetto

Nicola Andreetto, creatore di contenuti ad alto tasso motoristico. Moto blogger, autore di pubblicazioni di settore, video reporter e imperturbabile sognatore. Mi hanno dato dello Storyteller su due ruote e mi è piaciuto, per gli amici sono Motoreetto.

Be first to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.