SWM Motorcycles RS 650 R, la mia prova

Si può fare turismo con un mono che ha tutta l’aria di una enduro pro? Ho passato 10 giorni a zonzo con la SWM RS 650 R e sono pronto a dirti tutto su di lei e su SWM, in attesa dell’arrivo di una certa Super Dual…

SWM RS 650 R un nome, anzi, una sigla che negli ultimi tempi sta girando parecchio nella nicchia di chi apprezza le moto tuttofare, chi è impegnato nell’eterna ricerca della “moto totale”, chi da un viaggio pretende avventura e, di conseguenza, da una moto pretende di poter affrontare una strada dissestata senza affanni, anzi con il sorriso. Sarà che l’avventura va gran di moda, sarà che c’è voglia di sterrato, sarà che di mono versatili ce ne sono sempre meno ma se ne vorrebbero sempre di più, questa RS 650 R con il suo passaporto italiano solletica parecchio e parecchi. Specie da quando la rinata SWM Motorcycles ha annunciato l’arrivo imminente – la vedremo a EICMA 2016 – della Super Dual, la versione ancora più turistica di questo mono 600 di derivazione Husqvarna.

swm rs 650 r prova recensione motoreetto video test

Parto da due premesse doverose:

  1. la vera moto totale è come il sacro Graal: non esiste ma tutti sono convinti che esista e che prima o poi la scopriremo. Ci si può avvicinare al concetto, ma c’è sempre qualche angolino della coperta che risulta un pelino troppo corto.
  2. il compromesso è sempre qualcosa che fa felice metà della popolazione e ne scontenta altrettanta. Prendi ad esempio questa SWM RS 650 R, che è a tutti gli effetti una moto di compromesso: per qualcuno può risultare la quadratura del cerchio perché è una moto che ha caratteristiche tecniche da enduro (quasi) specialistico, ma è dolce, usabile e raggiungibile sia per prestazioni sia per prezzo (6.650 euro). Ma per qualcun altro può risultare non adatta al turismo o ancora inefficace nell’enduro più spinto. Insomma, ognuno può vederci la risoluzione dei propri problemi oppure no.
swm rs 650 r prova recensione motoreetto video test

Con la SWM RS 650 R ci ho passato una decina di giorni per circa 1500 km percorsi. In questi giorni la prova più intensa è stata partire da Milano direzione Val Di Susa per un po’ di on / off tra Moncenisio, Col del Lys e Colombardo (a proposito, hai visto il mio video? Beccalo qui). Qui ho potuto provarla in quello che dovrebbe essere il suo habitat: un turismo avventuroso, fatto di noiosissime tratte autostradali durante le quali non si riescono a mantenere medie superiori ai 110 km/h, di danze divertite nel misto stretto e di belle rampe sterrate con pietre fango e quant’altro. Mi sono divertito, quindi posso dire che la RS 650 r centra l’obiettivo. Però sono tornato a casa con un fastidioso dolore (ridi pure) al fondoschiena. La coperta è dunque troppo corta?

swm rs 650 r prova recensione motoreetto video test

Perché sì

  • Il monocilindrico ex-Husqvarna rivisto nell’erogazione è piacevole, divertente, con un bel sound, abbastanza divertente senza impensierire mai. Per me è promosso.
  • Il peso di 145 kg ti offre un gran senso di libertà quando sei su strade accidentate che non conosci e temi il peggio.
  • La ciclistica è giusta: si comporta bene su strada, si comporta bene in off a patto di non fare i fenomeni in nessuno dei due.
  • Il prezzo è molto accattivante. In cambio è spartana, è vero, ma bella robusta.
  • Rispetto alla vecchia Husqvarna TE 630 da cui deriva, sono stati allungati gli intervalli di manutenzione.
swm rs 650 r prova recensione motoreetto video test

Perché no 

  • La sella è nemica del turismo. Quando ho riportato la moto in SWM, li ho supplicati di intervenire perché finisce che dopo qualche ora che sei in giro pensi a quanto ti fa male il c*** e non a quanto invece ti stai divertendo. Mi hanno assicurato che ci stanno lavorando, nel frattempo si può intervenire artigianalmente.
  • Il manubrio è un po’ basso soprattutto nella guida in piedi.
  • L’esemplare in prova apparteneva a uno dei primi lotti di produzione ed è stato usato parecchio dalla stampa di settore. Forse per questo motivo – mi auguro – ho riscontrato una fastidiosa difficoltà a inserire la folle con moto ferma e la spia faceva i capricci.
  • Alcuni dettagli andrebbero un pochino rivisti con attenzione: la strumentazione non è leggibilissima e in più i cavi di gas e freno ci passano proprio davanti.
swm rs 650 r prova recensione motoreetto video test

Video realizzato con GoPro Hero 4 Black.

Ringrazio per la collaborazione ASCOM Susa e il portale www.alpsmoto.tours, il mio amico Giò e soprattutto Claudio e Marco di MenAtWork.

6 comments
  1. Ciao Nicola , volevo farti i complimenti per la prova della SWM RS 650 R e chiederti , visto che ho intenzione di acquistarla usata , cosa ne pensi circa alcune recensioni che ho letto e che danno un giudizio negativo alle vibrazioni che sono presenti su manubrio e pedaline , oltre a un fastidioso on/off che rende la moto un poco scorbutica in fase di chiusura e apertura del gas e a una difficolta’ di accensione del motore a freddo . Inoltre parlano di ondeggiamenti che la moto avrebbe a una andatura di circa 120 Km/h . Dopo l’ acquisto vorrei aggiungere degli optional tipo cupolino / porta pacchi / para motore e para mani , mi sai dire se sono acquistabili , magari attingendo dalla superdual che li monta di serie ?
    Grazie

    1. Grazie Dario, ti confermo che si sentono delle vibrazioni agli alti regimi, mentre non ho trovato così accentuato l’on-off anche se sì è presente. Confermo anche le difficoltà di avviamento sia su questa sia sulla Super Dual, ma mi dicono risolte con le euro4 (che però non ho provato). Riguardo gli ondeggiamenti li ho registrati anch’io. Come dico nel test della Super Dual inizialmente ho sopperito spostando il peso quindi ho regolato le sospensioni. Trovato il set up l’oscillazione è cessata, però sì non è il massimo. Riguardo gli accessori so che c’è un catalogo ma… non sono un venditore SWM 🙂 quindi non lo conosco a memoria. Credo ad ogni modo si trovi di tutto anche perché la moto è stretta parente della Husqvarna 630 e quindi si trova ancora qualocsa. Inoltre quasi tutto ciò che è montato sulla Super Dual si può montare sulla RS… anzi, direi tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like