Gole del Verdon in moto

Voto

Gole del Verdon in moto: un motociclista dovrebbe andarci almeno una volta nella vita in religiosa contemplazione. Qui il video e l’itinerario che ho seguito pochi giorni fa con qualche consiglio utile.

Le Gole del Verdon, con l’Isola di Man, il Col de la Bonette e lo Stelvio, sono una di quelle mete che chiunque ami viaggiare in moto dovrebbe vedere almeno una volta nella vita. Ci aggiungo le vicine Gole de l’Ardéche, altro incredibile spettacolo del sud della Francia. Nel video – girato soltanto con una GoPro Hero2 – ho cercato di riassumere alcuni frammenti del mio recente viaggio nell’alta Provenza. L’itinerario, invece, lo trovi qui sotto ed è uno dei tanti possibili, quello che ho ritenuto più efficace dato il tempo a disposizione e il meteo primaverile un po’ capriccioso.

  • Km totali percorsi: 1.250
  • giorni di viaggio: 4 (dei quali 1 di sosta ad Aiguines)
  • l’accessorio che non può mancare: sarò banale, ma direi una buona antipioggia 😉
  • ricezione: la zona abbonda di camping, ma non manca qualche buon B&B e qualche piccolo hotel. Io, ad esempio, ho soggiornato a Grasse al B&B Villa Tao, un’ottima sistemazione nel villino di una simpaticissima coppia (con tanto di cagnolino Bughy) che ti consiglio vivamente, e ad Aiguines presso l’hotel Altitude 823. Questo piccolo albergo, però, non te lo consiglio se non per la posizione, in quanto il prezzo richiesto farebbe sperare in camere più spaziose, confortevoli e pulite. Clicca qui per vedere e prenotare i migliori.
  • cibo: mediamente di buon livello e mediamente caro, ma si trova di tutto con alcune punte d’eccezione. Consigliati La Cave a Grasse e L’Antidote ad Aiguines.
  • pericoli: da tenere d’occhio soltanto gli altri motociclisti che si lasciano prendere un po’ la mano specie sulla Route Napoleon e i camper
  • da evitare: la Liguria. Non perché non sia bella, ci mancherebbe, ma per il rischio di traffico. Meglio passare dal Col di Tenda o, se ne hai il tempo, dal Col della Maddalena.
  • il consiglio: programma almeno un giorno di sosta nella zona per poterti rilassare sul Lac de Sainte Croix o nel bel paesino di Moustiers-Sainte-Marie.

Il Verdetto

Motoreetto

Motoreetto

Nicola Andreetto, moto blogger da 'na vita, press officer all'occorrenza, media strategist, video maker ma soprattutto viaggiatore e sognatore. Mi hanno definito lo Storyteller su due ruote e forse c'hanno preso. Mi chiamano Motoreetto, perché tra me e la moto non c'è separazione.

1 Comment

Leave a Reply