Il video del mio (primo) viaggio in Mongolia

Sognavo da anni di vedere con i miei occhi e in sella a una moto la Mongolia e perdermi nella magnifica desolazione della steppa. In questo video ho voluto riassumere immagini e sensazioni di un viaggio magico che il Marco Polo Team ha reso accessibile. Buona visione!

Nell’olimpo delle mete predilette dai moto-viaggiatori la Mongolia ha da sempre un posto speciale. Rappresenta un sogno condiviso da moltissimi e anch’io fino a quest’estate facevo parte di questa nutrita schiera di motociclisti che si immaginano attraversare la steppa infinita. Ancor prima di perdermi nei racconti di Long Way Round e di tanti altri viaggiatori come il mio amico Michele Orlando, fondatore del Marco Polo Team, sapevo che prima o poi sarei riuscito a portare le mie ruote in Mongolia.

Ce l’ho fatta! Quest’estate sono stato finalmente in Mongolia e ho coronato questo piccolo sogno.

I miei compagni di viaggio in Mongolia. Grazie a tutti!

Il merito è stato ancora una volta proprio di Michele che dopo ricerche e contatti ha trovato la soluzione al nostro problema: andare in Mongolia senza avere a disposizione il tempo per una lunga trasferta dall’Italia in moto.

Nel video che vedi e che ho realizzato assieme a Giulia e Filippo oltre che con la collaborazione di tutti i partecipanti alla spedizione e il supporto di Moto One, ho cercato di riassumere le immagini e le sensazioni di questa piccola grande avventura.

Per gli aspetti più pratici e organizzativi ti rimando agli articoli che ho preparato su temi più specifici:

Mongolia in moto: come fare se hai solo 20 giorni di ferie?

Mustang: la mia moto in Mongolia.

Buona visione e buona lettura!

#RIDEMORE

In questo video:

2 comments
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

You May Also Like
triumph bonneville t120 black prova recensione test ride di 2000 km motoreetto
Leggi

Triumph Bonneville T120 Black

Triumph Bonneville T120 Black! Bella da guardare e da guidare, grazie al bicilindrico 1200 da 105 Nm a 3.100 giri e alla ciclistica sincera. Ma va bene anche per viaggiare? è una moto “troppo tranquilla”? è noiosa? è comoda? Per rispondere ho percorso con lei 2.000 km, compreso un viaggio in Provenza e Camargue con passeggero e borse.
Leggi